TEAM TODESCO: IN BRIANZA GRANDI RISULTATI E RECORD NUMERICI DI PARTECIPAZIONE, NEL RESTO DEL MONDO PODI E SODDISFAZIONE

Bazzanella Ré indiscusso della competizione Brianzola, il trenino blù guidato da Biasioli con a bordo Vaia, Gottardini, Vassanelli, Neri e Grottoli ferma la corsa nella top five, seguono Valente e Rocca ad una manciata di posizioni. Trentasei maglie e nel frattempo alla Soprazzocco Segata centra un podio di categoria mentre in Austria alla Deaf Europa Cup Gabelli è secondo.   

Casatenovo (LC): Si sono dovute attendere molte edizioni della Marathon Bike della Brianza per vedere un team Todesco con un così massiccio numero di presenti. Dopo tanti tentativi, domenica, il presidente Festi è riuscito a convocare ben trentasei atleti, uomini e donne motivate pronti a sfidarsi lungo i tracciati della classica di fine stagione, organizzata dal Bike Action Team Galgiana che quest’anno ha goduto il vanto di spegnere la sua 26ª candelina, con un percorso Marathon di 66,22 Km e 1.961 mt dsl.

Dopo la pioggia ed il freddo di sabato, domenica su tutta la Brianza il cielo si è aperto e la vista era spettacolare. Sole e nemmeno una nuvola, inoltre è subito ritornato il caldo. Guardando un po’ in giro prima della partenza si era subito intuito che a questa 26ª edizione della Marathon Bike della Brianza mancavano tanti big. Diversamente dagli anni passati, molti non si sono presentati perché ieri a Auronzo di Cadore hanno corso alla 3Epic Tre Cime di Lavaredo MTB Marathon che era una pre-mondiale 2018.

17425903_1204611182991358_7732885837963047884_n

Numeri importanti quelli collezionati da un team coeso con obiettivo comune. Ai nastri di partenza tra i nomi pronti a darsi battaglia, è il nome di Michele Bazzanella a spiccare tra gli altri, 3:18:14 il tempo impiegato per aggiudicarsi la quarantesima posizione assoluta e la prima piazza tra gli M4. Segue a ruota libera il trentino Andrea Biasioli, per lui seconda piazza tra gli M1 con un tempo di 3:16:54, ancora Francesco Vaia (4°M1), Massimo Gottardini (5°M3), Diego Vassanelli (3°M6), Neri Erik (5°M4) e Letizia Grottoli (5fem). A chiudere il cerchio sono Daniele Valente (6°M1) e Valentina Rocca (8ªfem), dunque ad una manciata di posizioni dal trenino blù dei compagni di squadra. I restanti corridori, tutti atleti di rispetto, guidano il team per presenza di partecipazione, sul podio.

Alla Soprazzocco bike celebratasi a Puegnago del Garda, quindi nella terra della leonessa è Claudio Segata a spiccare tra gli M3, non solo, chiude la sua corsa durata 02:01:08 in terza posizione assoluta e alza le mani al cielo. Dall’altra parte del mondo invece, in Austria al via della Deaf Europa Cup Mirco Gabelli corre sotto acqua e freddo. Dopo quattro tornate chiude in settima posizione assoluta ed è 2° tra gli Junior.

Press: Marco Gaetani

Login

Lost your password?